Oggi è
 
 
 

La nostra Associazione, nata come sede coordinata della Università Terza Età di Cagliari, in conformità alla legge regionale delle Ute della Sardegna, L.R. 12/92 che prevedeva la loro collocazione nei soli capoluoghi di provincia, a seguito delle nuove norme che consentirono a centri con un certo numero di abitanti di dotarsi di università autonoma, con atto costitutivo del 25 gennaio 1995 divenne autonoma, assumendo il nome L.U.T.E.C.  Libera Università della Terza Età di Carbonia. In data 24 aprile 2004, la Regione Autonoma della Sardegna, attesta l'iscrizione della L.U.T.E.C. nel registro generale del volontariato al n° 1311, di cui alla L.R. 13/09/1993, al settore Culturale- sezione Attività culturale. La L.U.T.E.C. è indipendente e autonoma, apolitica e apartitica. È aperta a tutti, non è necessario nessun titolo di studio.

La L.U.T.E.C. fa parte dl Comitato Regionale delle Università delle Terze Età della Sardegna ( CRUTES ) nel cui Consiglio Direttivo  è presente con un consigliere  nella persona della Presidente Dott.ssa  Ines Pinna.

Filosofia e finalità.

Nella consapevolezza che il sapere non ha confini anagrafici e che gli stimoli culturale e sociali accompagnano l'uomo durante il corso della sua vita si pone come finalità la educazione permanente mediante : conferenze con cadenza regolare sulle diverse discipline, corsi e laboratori di lingue, musica e teatro, partecipazione all'opera e balletto del teatro lirico, viaggi di istruzione in località della Sardegna, della penisola e nei paesi esteri significativi dal punto di vista culturale e la realizzazione di altre attività socio-culturali collaterali estemporanee. Valorizza la lingua e la cultura della Sardegna.

Soci fondatori : Giovannino Porcu, Antonio Saba, Tina Salsi, Antonio Fabbro e Angela Medda.

Presidenti : Porcu Giovannino dal 25/01/1995 al 23/03/1998, Tartaglione Alberto dal 24/03/1998 al 27/02/2007, Murgia  Salvatore dal 28/02/2007 al 09/02/2010, Bianciardi  Luciano dal 10/02/2010 al 23/03/2015.

 

CONSIGLIO  DIRETTIVO  2018- 2021

 

Presidente Pinna        Ines
Vice presidente Sibiriu       Gianni
Consigliere Farci          Lorenza    
Consigliere Ferraro      Tina
Consigliere Lai             Maria
Consigliere Meloni       Gino
Consigliere Sestu         Giampaolo
Consigliere Tatti            Marta
Consigliere Valdes       Maria Augusta
   

 

 

                                                                                                                               COLLEGIO DEI PROBIVIRI

 

 

Presidente Melis  Renzo
Membro effettivo Sanna  Pietro
Membro effettivo Caddeo  Marisa
Membro supplente Fadda Maria Grazia

 

 

 

LIBERA UNIVERSITÀ TERZA ETÀ CARBONIA APS

“ LUTEC APS “

STATUTO DELL’ASSOCIAZIONE

3° Edizione aggiornata, con le modifiche dello statuto apportate dall’Assemblea Ordinaria dei soci il 26 giugno 2019, in seguito alle disposizioni della Lgs. 117/2017del 03/07/2017 cosiddetto Codice del Terzo Settore per l’adeguamento dello statuto.

ART.   1

Denominazione, sede e durata.

È costituita ai sensi del D. Lgs. 117/2017 e (in seguito Codice del Terzo Settore) e del Codice Civile, un’Associazione avente la denominazione “ Libera Università Terza Età Carbonia APS “ in breve “ LUTEC APS “. ( art. 12 e 21 CTS) contraddistinta dal logo in capo al presente statuto. L’Associazione ha sede legale nel Comune di Carbonia, attualmente in Via Brigata Sassari n° 35, presso ex Liceo Classico; il trasferimento della sede legale all’interno del Comune non comporta modifica di statuto e può essere deliberata dal Consiglio Direttivo. (art. 4 CTS).L’Associazione ha durata illimitata.(art. 4 CTS)

ART.   2

Finalità e attività

 

L’Associazione è apolitica, apartitica e aconfessionale con assoluta esclusione di qualsiasi fine di lucro ( art. 21 c.1 CTS) e persegue finalità civiche, solidaristiche e di unità sociali mediante lo svolgimento, a favore dei propri associati di attività volte alla promozione sociale, culturale e civile delle persone con un’educazione permanente, un invecchiamento attivo, socializzazione, collaborazione con le istituzioni e associazioni del territorio, con le UTE della Sardegna, del Continente ed estero per la valorizzazione della cultura sarda.

Per la realizzazione delle suddette finalità si mettono in campo le seguenti attività :

Lezioni e conferenze inerenti i diversi settori della cultura con riguardo alla cultura sarda e ai temi di attualità e di generale interesse dei problemi del territorio.

Attività bibliografica mediante prestiti di libri della propria biblioteca.

Seminari su temi di interesse con personalità di chiara fama.

Laboratori di teatro o di altra forma d‘arte, laboratori di artigianato a richiesta dei soci.

Corsi di lingua straniera e lingua sarda

Visite culturali in località della Sardegna, del Continente e di paesi esteri culturalmente significativi.

Corsi di benessere della persona, ginnastica dolce, attività ricreativa e ricettiva.

Le attività possono essere aperte al pubblico, sentito il parere del Consiglio Direttivo e su autorizzazione del Presidente. La “ LUTEC APS “ svolge, in collaborazione e per conto della Regione Sardegna, del Comune di Carbonia e di altri enti, attività culturali relative al presente statuto. Per raggiungere dette finalità l’Associazione, oltre alla sede centrale, può creare Sedi Staccate in altri Comuni diversi da quello da Carbonia.

ART. 2 bis

Quadro normativo di riferimento ( art. 3 CTS) e (art.21 c.1 CTS)

 

L’attività è disciplinata dal presente statuto che vincola alla sua osservanza gli aderenti alla associazione. Essa si svolge nei limiti dei principi generali dell’ordinamento giuridico ed è subordinata ai dettami del Codice Civile, in quanto applicabili, nonchè alle vigenti leggi dello Stato che regolamentano la materia del volontariato, fra cui il D.Lgs. 117 del 3 luglio 2017 cosidetto “Codice del Terzo Settore“ come corretto e integrato dal D.Lgs. 105 del 3 agosto 2018, nonchè per quanto applicabile, la Legge 12 del 22 giugno 1992 emanata dalla Regione Sardegna recante “ Interventi a sostegno delle attività delle Università della Terza Età in Sardegna.“ Lo statuto è interpretato secondo le regole di interpretazione dei contratti del Codice Civile (art. 1362 e seguenti) e dal Codice del Terzo Settore.

ART. 3

I soci

 

Sono soci della “ LUTEC APS “ tutti coloro che condividendone gli scopi ne fanno domanda e accettano lo statuto e il regolamento interno, impegnandosi a versare la quota associativa annuale. L’accettazione dell’adesione è subordinata alla sottoscrizione da parte dei soci delle condizioni che regolano i principi e le regole della “ LUTEC APS “. La formalizzazione dell’accettazione avverrà a fronte della consegna da parte del Consiglio Direttivo della tessera sociale vidimata per l’anno accademico di riferimento, con inserimento nel libro dei soci. Nel caso di rigetto della richiesta, il Consiglio Direttivo dovrà fornire la relativa motivazione scritta entro 60 giorni dalla richiesta. (art.23 c.1,2 e 3 CTS)

I soci si dividono :

-Soci fondatori che hanno dato vita alla fondazione firmando l’atto costitutivo.

-Soci onorari scelti, su proposta del direttivo e ratificata dall’assemblea dei soci, tra persone che per professionalità, competenze e particolari benemerenze possano concorrere al prestigio, alla crescita e alla efficienza dell’associazione. Sono esenti dal pagamento delle quote sociali. I soci che per due trienni hanno ricoperto la carica di presidente saranno per diritto soci onorari per un tempo illimitato.

-Soci ordinari i soci che abbiano raggiunto il 50esimo anno di età o qualunque età solamente in particolari situazioni.

-Soci sostenitori coloro cha abbiano manifestato l’intenzione di sostenere in concreto l’associazione nel conseguimento delle sue finalità.

ART. 4

Diritti e doveri dei soci

 

I soci hanno diritto di :

Eleggere gli organi sociali ed essere eletti negli stessi.

Hanno diritto di essere informati sulle attività dell’Associazione.

I soci potranno richiedere, secondo le modalità previste dal regolamento il rilascio di copia degli atti e di libri sociali, entro i limiti della normativa sulla privacy. per tutti gli usi consentiti dalla legge. Essi sono tenuti all’obbligo della riservatezza con particolare riguardo alla diffusione a terzi degli atti avuti in copia.

Partecipare a tutte le iniziative e manifestazioni promosse.

I soci debbono svolgere la propria attività in modo personale, spontaneo e senza fine di lucro anche indiretto.Il comportamento verso gli altri soci e all’esterno dell’Associazione deve essere improntato alla massima correttezza, buona fede, onestà, probità e rigore.

Essi sono tenuti al versamento della quota associativa secondo l’importo e i termini stabiliti annualmente.

ART. 5

Recesso ed esclusione dei soci

 

La qualifica di associato si perde per morte, esclusione e per morosità biennale senza giustificazione o recesso da comunicare per iscritto. I soci che contravvengono ai doveri previsti dal presente statuto o che, con il loro comportamento abituale arrecano palese nocumento al prestigio e/o alle attività dell‘associazione od operano in contrasto con le sue finalità, possono essere esclusi dall‘associazione con delibera del Consiglio Direttivo, dopo aver valutato le giustificazioni fornite dagli interessati e approvati dall’Assemblea ordinaria.

                                                                     ART. 6

                                                   Gratuità delle prestazioni

 

Lo svolgimento, da parte dei soci, delle funzioni attribuite ad essi in forza delle cariche e/o dei compiti previsti dal presente statuto si deve intendere a titolo completamente gratuito, personale e spontaneo. L’Associazione potrà provvedere al rimborso di spese realmente sostenute dai soci per le loro attività, sempre che tali spese siano preventivamente autorizzate dal Consiglio Direttivo e siano documentate. I soci verrano assicurati contro gli infortuni e le malattie connessi allo svolgimento delle attività di volontariato, nonchè per la responsabilità civile verso terzi come previsto nel codice del Terzo Settore. (art. 18 c.1 CTS)

ART   7

Gli organi sociali

 

Sono organi della “ LUTEC APS “   :

L‘Assemblea dei soci.

Il Consiglio Direttivo.

Il Presidente.

Il Comitato didattico. (eventuale)

Il Collegio dei revisori dei conti (eventuale)

Il Collegio dei probiviri.

ART. 8

L’Assemblea

 

L’assemblea è l’organo sovrano della “ LUTEC APS “ ed è composta da tutti i soci e in regola con il versamento delle quote sociali.

È convocata almeno una volta all’anno, entro quattro mesi dalla chiusura dell’esercizio sociale dal Presidente dell’Associazione o da chi ne fa le veci mediante avviso in bacheca, sul sito web dell’Associazione e nella sede dei corsi. L’avviso inoltre può essere inviato attraverso mezzi informatici ( e-mail, sms, whatsapp etc ) o per lettera, ma solo per coloro che siano sprovvvisti di apparati idonei a riceverlo in maniera informatica o che indichino la loro indisponibilità a riceverlo attraverso tali mezzi.I termini della convocazione devono essere affissi nella bacheca della sede dell’Associazione e nel sito web almeno dieci giorni prima della data di convocazione .

L’assemblea è inoltre convocata a richiesta di almeno un terzo dei soci o quando il Consiglio Direttivo lo ritiene necessario.

Per quanto non ricadente nell’assemblea ordinaria si potrà indire una idonea assemblea straordinaria. I termini e le modalità di convocazione e per la sua regolare costituzione sono gli stessi previsti per l’assemblea ordinaria.

L’assemble ordinaria è regolarmente costituita in prima convocazione se è presente la maggioranza degli iscritti e in seconda convocazione, da tenersi nello stesso giorno, quale che sia il numero dei presenti, in proprio o in delega e comunque non inferiore al 30%.

Non sono ammesse più di due deleghe per ciascun aderente.

Le deliberazioni dell’assemblea ordinaria, vengono prese a maggioranza dei presenti e rappresentati per delega, sono espresse con voto palese tranne quelle riguardanti le persone e la qualità delle persone o quando l’assemblea lo ritenga opportuno.

ART. 9

I compiti dell’assemblea ordinaria

 

L’assemblea rappresenta l’universalità dei soci e le sue deliberazioni, rese in conformità al presente statuto, vincolano tutti i soci.

Compiti dell’assemblea :

eleggere con scadenza triennale il Presidente e i componenti del Consiglio Direttivo

eleggere i tre probiviri più un supplente;

approvare entro quattro mesi dalla chiusura dell’esercizio sociale i bilanci Preventivo e Consuntivo;

approvare gli indirizzi fondamentali della “ LUTEC APS “ ;

deliberare su quant’altro demandatogli per legge o per statuto o sottoposto al suo esame dal Consiglio Direttivo;

deliberare in via definitiva sulla esclusione dei soci.

Le decisioni, sia in prima che in seconda convocazione, sono assunte a maggioranza dei votanti, con esclusione degli astenuti Per quanto non ricadente nell’ambito della assemblea ordinaria si potrà indire una idonea assemblea straordinaria.I termini e le modalità di convocazione dell’assemblea straordinaria e per la sua regolare costituzione sono gli stessi previsti per l’assemblea ordinaria.

ART. 10

 

Compiti dell’assemblea straordinaria

 

L’assemblea ove regolarmente costituita secondo quanto previsto al precedente art. 9 delibera con almeno la presenza del 30% degli aventi diritto sulle modifiche del presente statuto, mentre delibera a maggioranza assoluta degli aventi diritto sullo scioglimento dell’associazione e su ogni altro argomento per il quale la legislazione vigente imponga una maggioranza qualificata.

ART. 11

Verbalizzazione

 

Le discussioni e le deliberazioni dell’assemblea sono riassunte in un verbale redatto dal segretario o da un componente dell’assemblea appositamente nominato e sottoscritto dal Presidente. Ogni socio ha diritto di consultare il verbale e trarne copia.

ART. 12

Il Consiglio Direttivo

 

Il consiglio direttivo è composto da otto consiglieri eletti dall’assemblea tra i propri componenti più il Presidente e rimane in carica tre anni ed è regolarmente costituito quando è presente la maggioranza dei componenti.

Il Consiglio Direttivo compie tutti gli atti di ordinaria e straordinaria amministrazione non espressamente demandati dall’assemblea, elegge per un triennio il Vice-Presidente, il Tesoriere e il Segretario.In caso di cessazione anticipata della carica i componenti del consiglio direttivo sono sostituiti da eventuali candidati non eletti in ordine di preferenze o da soci disponibili pro tempore in attesa di procedere ad elezioni suppletive .

Il Consiglio Direttivo redige ogni anno il bilancio preventivo e consuntivo entro tre mesi della chiusura dell’esercizio sociale e pubblica in bacheca presso la sede almeno dieci giorni prima di sottoporlo all’approvazione dell’assemblea.provvede all’attuazione delle delibere delle assemblee, al buon funzionamento dell’associazione e risolve i problemi concreti.

ART. 13

Il Presidente

 

Il presidente ha la legale rappresentanza della “ LUTEC APS “ , presiede il Consiglio Direttivo e l’assemblea, convoca l’assemblea dei soci e il Consiglio Direttivo sia in caso di convocazione ordinaria che straordinaria. Ha mandato di durata triennale e può essere rieletto al massimo per tre mandati consecutivi.

ART. 14

Il Tesoriere

 

Il Tesoriere sovraintende al funzionamento contabile dell’Associazione e ne è il responsabile.

Egli può esprimere parere su tutte le decisioni assunte dal Consiglio Direttivo e/o dall’Assemblea dei Soci che comportino esborsi da parte dell’Associazione. Il parere del tesoriere è vincolante in ordine alla sola copertura finanziaria nelle decisioni che comportano impegni di spesa. In particolare egli provvede :

-alla elaborazione dei bilanci preventivo e consuntivo di ciascun esercizio finanziario, da sottoporre all’approvazione del Consiglio Direttivo;

-all’aggiornamento ed alla custodia dei registri e documenti contabili previsti;

-alla esazione delle quote sociali;

-ai pagamenti verso terzi creditori dell’Associazione;

-alla gestione di un fondo per le spese di piccola entità.

Per determinate attività di particolare rilevanza e per delega del Presidente, il Tesoriere potrà avvalersi della collaborazione di soci, di dipendenti o terzi..

ART. 15

Gestione dei fondi

 

Tutti i fondi dell’Associazione sono depositati in Istituti di credito con firme congiunte del Presidente e del Tesoriere e, in loro assenza, dal Vice-Presidente e dal Segretario generale. I pagamenti disposti dall’Associazione dovranno essere di norma effettuati a mezzo assegni di c.c. , salvo che per le spese minute . È inoltre possibile realizzare acquisti e pagamenti attraverso bonifici anche on-line, dai c.c. dell’Associazione. In tal caso il Presidente Ordinario e il Tesoriere utilizzano il dispositivo elettronico in dotazione.

È fatto divieto di distribuire avanzi di gestione e fondi ai soci e simili. (art.8 c.2 – 3 CTS)

ART. 16

Le risorse economiche

 

Le risorse economiche della “ LUTEC APS “ sono costituite da :

quote e contributi degli associati;

-donazioni e lasciti;

-contributi dello Stato, delle Regioni, dei Comuni, di Enti locali, di Enti e Istituzioni pubbliche;

-erogazioni liberali degli associati e di terzi;

-ogni tipo di entrata prevista dal Codice del Terzo Settore, dal Codice Civile e da altra norma vigente.

ART 16 bis

Il Patrimonio dell’Associazione

 

Il patrimonio dell’Associazione è costituito dai beni mobili e immobili ad essa pervenuti in proprietà a termini del presente statuto e destinato esclusivamente alle attività sociali (art. 8 c.1 CTS). Sono esclusi quelli di proprietà dei soci o di terzi, concessi all’Associazione in comodato d’uso.

ART. 17

Donazioni e lasciti

 

Le donazioni sono accettate dall’Assemblea che delibera sulla loro utilizzazione in armonia con le finalità statutarie della “ LUTEC APS “ . I lasciti testamentari, esclusivamente sotto forma di legati, sono accettati dall’Assemblea dei soci che delibera sulla loro utilizzazione in armonia con le già indicate finalità statutarie. Il Presidente attua le suddette delibere e compie gli atti giuridici.

ART. 18

Contributi e rimborsi

 

I contributi e i rimborsi relativi alle spese sostenute da membri dell’Associazione per le attività sociale svolte sono riconoscibili dal Consiglio Direttivo che delibera sulla loro utilizzazione in armonia con le finalità statutarie.

ART. 19

I bilanci

 

L’esercizio finanziario dell’Associazione decorre dal 01 Gennaio al 31 Dicembre di ogni anno.

Il bilancio consuntivo delle entrate e delle uscite deve essere presentato all’Assemblea entro il mese marzo dell’anno successivo alla chiusura dello stesso, da parte del Consiglio Direttivo in carica. Il bilancio preventivo deve essere presentato entro il mese di marzo contestualmente al consuntivo, sempre da parte del Consiglio Direttivo in carica.

ART. 20

I libri sociali

 

L’Associazione deve tenere i seguenti libri sociali :

-libro dei soci;

-libro delle adunanze e delle deliberazioni delle assemblee;

-libro delle adunanze e delle deliberazioni del Consiglio Direttivo.

ART. 21

Scioglimento e devoluzione del patrimonio sociale

 

Lo scioglimento dell’Associazione deve essere deliberato dall’assemblea straordinaria secondo le modalità previste dal presente statuto; il patrimonio dell’Associazione in tal caso sarà devoluto, su delibera dell’assemblea stessa, ad altri Enti del Terzo Settore, previo parere del RUNTS (Registro Unico Nazionale Terzo Settore) che perseguono finalità analoghe ovvero ai fini di pubblica utilità e salvo diversa destinazione imposta dalla legge. Nel caso di fondi residui saranno devoluti alla Fondazione Italia Sociale.

ART. 22

Trasformazione, fusione e scissione dell’Associazione

 

La trasformazione, fusione e scissione potranno avvenire con delibera dell’assemblea straordinaria dei soci a maggioranza qualificata.

ART. 23

Il collegio dei probiviri

 

Tutte le eventuali controversie sociali tra i soci e tra questi e la “ LUTEC APS “ e i suoi organi saranno sottoposte, con esclusione di ogni altra giurisdizione alla competenza di un collegio di tre probiviri, che giudicherà ex bono et ex aequo senza formalità di procedura.

Il suo lodo sarà inappellabile .

ART. 24

Il collegio dei revisori

 

Il collegio dei revisori dei conti è composto da tre membri effettivi e due supplenti, scelti tra i soci esperti in materia amministrativa contabile.

In caso di indisponibilità dei soci a ricoprire la suddetta carica, l’assemblea nomina degli esperti estranei all’Associazione, secondo i requisiti professionali di cui all’art. 2397 C.C. (art. 30 c.5 CTS) e seguenti fissando il compenso annuo ad spettante.

ART. 25

Il corpo accademico

 

Il corpo accademico è costituito da docenti che svolgono l’attività didattica, in modo non occasionale, all’interno della “ LUTEC APS“ , con un numero congruo di lezioni.

ART. 26

Disposizioni finali

 

Per tutto quanto non espressamente previsto nel presente statuto si applicano le disposizioni previste dal Codice del Terzo Settore, dal Codice Civile e altre norme vigenti.

 

 

 

==================

Dove siamo

Sede : Via Brigata Sassari n° 35 c/o ex Liceo classico di Carbonia.

Telefono e Fax : 0781 662033  - Cell.  3701281967

Sito web :  www.lutecarbonia.it

E-mail    :   Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

E-mail    :   Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Calendario conferenze

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30